Identikit di un volontario

family_silhouetteDomanda a bruciapelo sulla chat dei volontari del Giardino di Aurora: “Cosa significa per te essere volontario?”

“Ricevere molto donando poco … far ritrovare la ricchezza dentro alle persone e vedere quanto possono ottenere da se stesse, stupendosi della loro forza” (V.)

“Ogni gesto buono è un gesto d’amore, qualcosa che doniamo alla vita” (A.)

“Quella cosa che ti senti dentro e che ti fa stare bene, che ti dona energia e ti fa sentire utile e anche un po’ invincibile” (M.)

“… Sostegno ed empatia affinché le persone non si sentano sole” (M.)

I volontari sono persone da ammirare, perché aiutano gli altri senza riserve, senza aspettarsi nulla in cambio se non un sorriso, spesso sono degli equilibristi che devono riuscire a mediare tra tutti gli impegni della vita quotidiana, il lavoro, gli amici, la famiglia e ovviamente il volontariato. Senza di loro però ci sentiremmo un po’ persi, è inutile negarlo, i volontari ci servono, sono persone che ci fanno credere ancora nella bontà dell’umanità, quell’umanità che rinuncia ad attimi di vita personali per riuscire ad essere sostegno per gli altri.

Lanci_2_small_OK_volontario

Che si tratti di volontari del 118, delle associazioni sparse per tutto il territorio o anche di semplici donatori del sangue, questi saranno per un attimo nella vita di qualcuno la sua salvezza. Non una salvezza biblica ma più terrena, quella che ti dà una mano a rialzarti, quella di essere conforto in un momento nero e di riuscire a sopravvivere al dolore.

Non è raro poi, che persone che hanno vissuto momenti traumatici in prima persona diano vita ad associazioni e gruppi e decidano poi di dare sostegno a loro volta, nessuno deve sentirsi solo.

È proprio con questo intento che le associazioni come la nostra “il giardino di Aurora” nascono e crescono, grazie all’impegno di persone straordinarie che condividono il nostro progetto e parlano di noi ad altri, creando una rete di relazioni “solidali”.

Avevo letto questa frase poco tempo fa: “Dopo il verbo ‘amare’ il verbo ‘aiutare’ è il più bello del mondo” ed è assolutamente vero, se non fosse che il verbo aiutare comprende già quell’amore che ci spinge ad essere buoni con gli altri, ad aiutarli nel momento del bisogno e ad essere a volte anche la loro forza. Il verbo aiutare amplifica tutto, quella forza e quell’affetto che sono indispensabili per un volontario e saranno indimenticabili per le persone che ne usufruiranno.

Parlare, ascoltare, stringere, abbracciare, sostenere, ridere, agire, aiutare… tutto questo è puro amore, bisogna solo scegliere come impiegarlo.

Martina S.